Inaugurazione museo delta antico

Cultura
Data: 25 Marzo 2017 11:00 - 23:59

Luogo: Museo del Delta Antico  |  Città: Comacchio, Italia

IL 25 MARZO 2017 INAUGURA IL MUSEO DELTA ANTICO DI COMACCHIO - UNA INTERA GIORNATA DI EVENTI

deltaanticoSarà una lunga giornata di eventi e spettacoli quella che sabato 25 marzo 2017 accompagnerà l’inaugurazione ufficiale del Museo Delta Antico di Comacchio, che racconterà, grazie agli oltre 2000 reperti archeologici in esposizione permanente, l’evoluzione del territorio e degli insediamenti umani che hanno caratterizzato la storia di questa significativa area geografica.
Si comincerà alle ore 11.00, quando nell’affascinante scenario architettonico di Piazzetta Trepponti si svolgerà la conferenza stampa istituzionale di presentazione del nuovo spazio espositivo. Insieme al Sindaco del Comune di Comacchio Marco Fabbri e all’Assessore alla Cultura Alice Carli, interverranno il Ministro dei Beni e delle attività culturali e del turismo Dario Franceschini, il Vice Presidente FAI Marco Magnifico, e il Direttore del Museo Delta Antico.
Alle ore 12.00 tutti davanti alla facciata del settecentesco Ospedale degli Infermi per il taglio del nastro del Museo e la benedizione del vescovo, a cui seguiranno le prime visite con guida della mostra, con ingresso di gruppi di 20 persone ogni 15 minuti fino alle ore 18.30.deltaantico2

Alle ore 19.00 davanti all’Ospedale degli Infermi si potrà godere dello spettacolo piro-teatrale Pioggia di fuoco curato da Made Eventi, che allieterà tutti presenti con un gioco di fontane danzanti.

Alle ore 20.00 il Museo Delta Antico riaprirà per accogliere i visitatori fino alle ore 24.00. “Abbiamo una grande responsabilità – afferma Alessandro Pasetti, direttore di Made Eventi – ma crediamo di poter offrire uno spettacolo di grande suggestione. Cercheremo di far dialogare insieme acqua e fuoco: il fuoco uscirà dalle fontane, mentre le fiamme diventeranno cascate. A realizzare le fontane danzanti sarà la società Viorica, che ha lavorato con nomi come Rolex e Ferragamo, e che per l’occasione presenterà uno spettacolo che rappresenta una assoluta anteprima per l’Italia. La scena piro-teatrale sarà invece allestita dalla Parente Fireworks, che ha al suo attivo spettacoli pirotecnici per la Juventus ed Expo”.

Durante tutta la giornata il palcoscenico naturale del Centro Storico di Comacchio sarà invece impreziosito dalle scenografie dell’Associazione Archeologica Sperimentale Legio I Italica di Villadose (Rovigo). Spiega il Presidente Corrado Perelli: “Saremo presenti nel cortile di Palazzo Bellini con il nostro accampamento di legionari, con tanto di tenda pretoria. Qui riceveremo tutti i curiosi, spiegando come era organizzato l’esercito romano.

Nella vecchia pescheria allestiremo una sorta di antica cucina, per ricostruire la cultura
alimentare dell’epoca. Infine, sulla piazzetta Trepponti avremo con noi un gruppo di gladiatori che faranno esibizioni di combattimento”.

deltaantico1MUSEO DELTA ANTICO DI COMACCHIO
CINQUE SEZIONI ESPOSITIVE CHE RACCONTANO LA STORIA ARCHEOLOGICA DEL DELTA DALLA PROTOSTORIA AL MEDIOEVO

Prosegue il conto alla rovescia all’apertura del Museo Delta Antico di Comacchio, città lagunare in Provincia di Ferrara, che avrà luogo sabato 25 marzo 2017.

A ospitare i 2000 reperti che raccontano la storia del territorio dall’età del bronzo al Medioevo, sarà l’antico Ospedale degli Infermi di Comacchio. Preziosa testimonianza architettonica del riformismo pontificio settecentesco (eretto tra il 1778 e il 1784 dal Comune di Comacchio sul progetto di Antonio Foschini), lo stabile è stato sottoposto per l’occasione a un restauro, iniziato nel 1997 e conclusosi nel 2013, volto a riportare i volumi interni dell’edificio al loro assetto originario. Oggi si presenta, magnificente e funzionale, con i suoi oltre 1000 mq di spazio espositivo disposto su due piani (piano terra e piano nobile).

Il progetto scientifico e di allestimento del Museo punta a valorizzare la ricchezza archeologica del territorio del Delta del Po, configurandosi come luogo attivo di produzione e divulgazione di cultura.

Il percorso espositivo sarà suddiviso in 5 sezioni. La prima, dedicata al territorio, proporrà i cambiamenti dell’ambiente deltizio nel corso dei millenni, dalla formazione della Pianura Padana sino ai giorni nostri. La seconda presenterà i rinvenimenti archeologici più antichi della zona, risalenti all’età del bronzo e alla prima età del ferro. La terza sezione sarà caratterizzata dalla ricostruzione della città e della necropoli di Spina, importantissimo porto commerciale e avamposto etrusco verso le reti orientali di età arcaica e classica. Il cuore della quarta sezione, dedicata all’età romana, sarà invece l’eccezionale ritrovamento di una nave in Valle Ponti di epoca augustea. Infine, la sezione medievale porterà all’attenzione la nascita, in una zona contesa tra Goti, Bizantini e Longobardi, del centro di Comacchio.

Lo straordinario pregio dei reperti, in buona parte restaurati per l’occasione, sarà inoltre ulteriormente valorizzato dall’utilizzo di diversi mezzi comunicativi, che andranno ad arricchire l’apparato didascalico tradizionale: creazione di scenografie in grado di evocare i contesti ambientali, ricostruzione 3D della nave di Valle Ponti, documentari e filmati lungo tutto il percorso, e approfondimenti interattivi scaricando app dedicate.deltaantico3

Il progetto scientifico del Museo, che ha richiesto un lungo lavoro di preparazione, è curato dal Comune di Comacchio e dalla Soprintendenza per i Beni Archeologici dell’Emilia-Romagna, ma non potrebbe essere stato realizzato senza il fattivo contributo della Soprintendenza archeologia, belle arti e paesaggio per la città metropolitana di Bologna e le province di Modena, Reggio e Ferrara, del Polo Museale dell’Emilia-Romagna, che hanno la responsabilità diretta sui beni di proprietà statale che verranno conservati ed esposti, dell’Istituto per i beni artistici, culturali e naturali della Regione Emilia-
Romagna, dell’Arcidiocesi di Ferrara e Comacchio, e delle Università di Ferrara, Bologna, Venezia e Zurigo.

Inoltre, il Museo Delta Antico, grazie a un pionieristico protocollo d’intesa firmato con il Museo Archeologico Nazionale di Napoli, è oggi partner del MANN. “Comacchio si riappropria del proprio passato – dichiara con orgoglio Alice Carli, Assessore alla Cultura del Comune di Comacchio –: attendevamo questo momento da più di trent’anni. È stato un lavoro importante; un lavoro di gruppo, fatto in rete negli ultimi cinque anni da tantissime persone. Verranno messi in mostra reperti unici: quello che proporremo sarà un vero viaggio nel tempo, da vivere anche grazie a supporti tecnologici, a partire da un elemento centrale, che è l’acqua. Si parla sempre della necropoli di Spina, ma noi abbiamo ridato vita anche alla realtà quotidiana. Questo nascente Museo ha l’ambizione di essere non solo espressione del territorio, ma di aprire canali di interesse a livello internazionale”.

“Questo progetto – spiega il suo primo coordinatore Luigi Malnati, oggi Soprintendente Archeologia, belle arti e paesaggio per la città metropolitana di Bologna e le province di Modena, Reggio Emilia e Ferrara – parte da molto lontano, esattamente nel 2002. Da etruscologo pensavo che Spina meritasse un progetto dedicato, con il coinvolgimento delle Università di Bologna, Milano, Pavia e Zurigo. Scavare l’abitato è più difficile, e i risultatisono apparentemente meno eclatanti rispetto ai ritrovamenti nelle necropoli, ma si scoprono molte più cose. Contemporaneamente il Comune di Comacchio iniziava una procedura virtuosa di collaborazione per l’età etrusca e medievale. L’unione delle due strade ha portato alla realizzazione del Museo Delta Antico. Non si volevano fare duplicati del Museo di Ferrara; qui raccontiamo la storia di un territorio lungo secoli, in un’ottica complementare rispetto a Ferrara. Ci tengo a dire che questo non è un punto d’arrivo, ma una base di partenza: è già avviato un progetto di ricerca in collaborazione con le Università di Bologna, Ferrara, Venezia e Zurigo, in prospettiva con la possibilità di valorizzare in chiave turistica l’area archeologica. Insomma, il 25 marzo sarà una festa per tutta l’Italia archeologica”.

Michela Biancardi, in rappresentanza del gruppo di architetti NMC Comacchio che ha progettato e realizzato il progetto espositivo, mette in evidenza in concept dell’allestimento: “Abbiamo basato la nostra proposta sul forte legame con il territorio, giocando su alcuni elementi ricorrenti: l’acqua, grande filo conduttore di tutto l’allestimento, e della storia di Comacchio; il legno, lo strumento che crea un legame tra acqua e uomo; infine l’edificio, che è un contenitore particolare e molto eterogeneo, che ci ha consentito di proporre una grande varietà di soluzioni allestitive”.
A nome del comitato scientifico, gli archeologi Lorenzo Zamboni e Carla Buoite esprimono la propria emozione per questo percorso che sta raggiungendo il suo pieno compimento: “Potremo far vedere materiali forse non appariscenti, ma fondamentali per ricostruire la vita quotidiana dei nostri e vostri antenati. In un certo periodo storico quest’area è stata un punto nodale di tutta la cultura mediterranea; un porto di mare dove sono confluiti oggetti provenienti ad esempio dalla Scandinavia e dall’Egitto”.

Un lungo percorso al quale hanno partecipato in molti, come sottolinea con riconoscenza il Sindaco di Comacchio Marco Fabbri: “Desidero ringraziare di cuore tutti coloro che negli anni hanno contribuito a far sì che questa inaugurazione abbia luogo. L’inaugurazione è stata anticipata di tre settimane rispetto al programma stabilito, per sviluppare l’accordo strategico con il FAI. Ieri eravamo a Roma, e il Comune di Comacchio è stato scelto tra gli itinerari di punta delle Giornate di Primavera. In questo momento di preparativi, mi preme sottolineare due aspetti. Innanzitutto il ruolo centrale dei giovani in questo percorso; penso agli addetti ai lavori, ai tanti volontari, allo stesso Stefano Buzzi, ragazzo del territorio che attraverso un concorso di idee ha realizzato il logo del Museo. In secondo luogo, il ruolo dell’archeologia, che è stata posta al centro delle politiche attive del territorio: abbiamo cercato di tutelare ambienti che raccontano la nostra storia, ma senza chiuderli in una riserva, al contrario rendendoli fruibili”.

deltaantico4

IL 25 E 26 MARZO SPECIALI VISITE GRATUITE AL MUSEO DELTA ANTICO DI COMACCHIO IN OCCASIONE DELLE GIORNATE FAI

Da oltre 20 anni il FAI (Fondo Ambiente Italiano) festeggia l’arrivo della primavera con un evento eccezionale che punta alla riscoperta del patrimonio artistico e ambientale del nostro Paese.

Quest’anno tra i 50 tesori nascosti del patrimonio storico che il 25 e il 26 marzo saranno aperti gratuitamente a tutti gli italiani ci sarà anche il neonato Museo Delta Antico di Comacchio, che proprio sabato 25 marzo verrà ufficialmente inaugurato alla presenza del Ministro dei Beni e delle attività culturali e del turismo Dario Franceschini, e del Vice Presidente Fai Marco Magnifico.

L’inserimento del Museo Delta Antico nelle Giornate FAI segue un importantissimo protocollo d’intesa di durata triennale, siglato proprio il mese scorso tra Comune di Comacchio e Fondo Ambiente Italiano per la valorizzazione del Centro Storico e delle Valli di Comacchio.deltaantico5

La riscoperta del patrimonio storico di Comacchio si trasformerà dunque in una vera e propria festa di piazza accessibile a tutti. Nelle settimane scorse molti cittadini comacchiesi hanno seguito un percorso di formazione per volontari FAI. Saranno loro a raccontare il territorio, trasformandosi in speciali guide turistiche, e accompagnando turisti e appassionati per le “calli” del Centro Storico di Comacchio, lungo l’area della riqualificata Salina, e naturalmente all’interno dell’antico Ospedale degli Infermi, sede del Museo Delta Antico.

 

Telefono
+39 338 9219502
Email
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Sito internet
Luogo
Via Agatopisto, 2
44022 Comacchio FE, Italia

 

Google Maps


 

Altre date


  • 25 Marzo 2017 11:00 - 23:59
 
cache/resized/0c2795dbd25d7f9e2962dea82ae2f841.jpg
Giuseppe Garibaldi (Nizza, 4 luglio 1807 – Isola di Caprera, 2 giugno 1882) è stato un generale, condottiero e patriota ...
cache/resized/21d304c6d711cd5a43ee7f3ff6470997.jpg
Il padre Filippo Carli (1876-1938) era professore universitario di sociologia e di economia politica, nonché ...
cache/resized/6bfa412b904d3f04601b046b268f0d4d.jpg
Buonaféde, Appiano. -  Letterato (Comacchio 1716 - Roma 1793). Cambiò in Appiano il suo ...
cache/resized/72f51bb6c3a5db0e85ed9e9409681a9a.jpg
Nella ricorrenza del 160° anniversario della nascita di Antonio Cavalieri Ducati, domenica 7 aprile p.v, alle ore ...
cache/resized/fd81eb2758a5517d59f2f16430814d59.jpg
Tratto dal Corriere dei Lidi Settembre 1990 BENVENUTO AL PAPAUn anticipato sincero saluto da parte del Corriere dei ...
cache/resized/2940517b88088ad442a8f6f5a0622243.jpg
Marcello Simoni - Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.Marcello Simoni (Comacchio, 1975) è uno scrittore ...
cache/resized/36a55c520958e78c180c84d1b972011a.jpg
La vita di Luigi Bellini ebbe origine modesta, i geni­eri furono Gaetano, pilota del porto di Magnavacca, e Teresa ...
cache/resized/07fe9a7bdc806e01d1516154ac3f10b5.jpg
Sotto la guida sapiente di Gioacchino Rossini compì gli studi musicali nel Liceo di Bologna e l'Accademia Filarmonica ...
Servizi
cache/resized/640da90e9c7bf926741ce8abda11fda5.jpg
Cerchi Idee originali per farti ricordare? Les Cadeaux a Comacchio è il negozio di articoli da regalo, bijoux e bomboniere che fa per te. Solo da Les Cadeaux trovi una vasta scelta di articoli tutti da scegliere e personalizzare per rendere unico ogni tuo evento e per regali sempre ...
cache/resized/a670d00784577fe90381dae6f9f1972f.jpg
Un paio di jeans alla moda? Un una felpa griffata, cerchi un nuovo stile un nuovo look ? Visita i nostri punti vendita per trovare la moda che cerchi. Personale attento e preparato ti consiglierà il capo di abbigliamento che meglio si addice al tuo stile. The Beach Estensi lo trovi:   ...
cache/resized/04090276656db8fb626105e6b9ffe311.jpg
La fornitura di materiali per lo spattacolo coinvolge questa azienda ormai da oltre 20 anni. La specializzazione spazia dalla fornitura di materiali, alla gestipone di scenografie o dell'organizzazione diretta di eventi. Strutture disponibili Tensostrutture da 30 - 40 metri x 10 (modulari) ...
cache/resized/3113920049997ac5fe76337b444c1b5b.jpg
Lo Studio Arveda si avvale delle più moderne tecnologie informatiche per garantire un servizio rapido ed efficiente che genera un conseguente abbassamento dei costi, con un inevitabile vantaggio per i clienti.   La nostra struttura informatica ci permette di avere anche rapporti ...
cache/resized/a8535bf4e97d3d76ed83e623af19ce17.jpg
PUNTI DI IMBARCO: porto canale di Porto Garibaldi.PERCORSI: dal porto Canale di Porto Garibaldi, lungo la costa sino alla Sacca di Goro, con sosta all’Isola dell’Amore (circa 45 minuti), proseguendo verso il Po della Donzella e la Sacca degli Scardovari. Possibilità di organizzare cerimonie, ...
cache/resized/0893f381867ac2139b59b656debcbaa7.jpg
LA FERRAMENTA STELLA E' SPECIALIZZATA NELLA VENDITA DI CHIAVIChiavi tradizionali - Chiavi a maschio - Chiavi a pappagallo - Chiavi oleodinamiche - Chiavi a brugola - Chiavi per mobili - Chiavi in acciaio - Chiavi a cilindro - Chiavi esagonali - Chiavi a nastro ...IN NEGOZIO TROVERAI PRODOTTI DI ...
cache/resized/1458e9adb47e9dca09f6db88363d44d5.jpg
La CICLI CASADEI, da sempre a conduzione famigliare, prende vita agli inizi degli anni Ottanta a San Giuseppe di Comacchio grazie all’instancabile lavoro dei fondatori Giancarlo e Rosanna Casadei. L’azienda si è poi affermata sul mercato grazie all’entusiasmo dei tre figli, Davide, Cristina e ...
cache/resized/541b6362c41a5065327cb4881d0466dc.jpg
Artemisia è lieta di presentare la propria attività commerciale, completa e attrezzata nei servizi. Un po di storia ELIORAPID un nome un pò particolare deriva dall'unione di due parole "elio" per le copie in Eliografia e "Rapid" per la tempestività nella consegna. Questo metodo di copie viene ...
consigliati
cache/resized/f6aba784fe94b31745f1261d9e4a19bb.jpg
Con l’arrivo delle belle giornate, puntuali come ogni anno si manifestano tra le vie e i luoghi più rinomati per le classiche passeggiate i primi mercatini dell’hobby e dell’artigianato. Luoghi riservati a chi, e sono tanti, sono in cerca di qualche elemento decorativo da posizionare tra le ...
cache/resized/59bf1a3aa17299632508b882185b4434.jpg
La partenza ufficiale dei mercatini serali nella costa comacchiese durante la stagione estiva non è stata ancora fissata, siamo in attesadelle relative autorizzazioni rilasciate dall’amministrazione comunale che consentano l’impiego del suolo pubblico nelle rispettive aree di mercato. Questa ...
cache/resized/de2588fb668d3774b08a2df9101a60c1.jpg
La più antica Osteria di Comacchio con prodotti tipici della cucina locale, frutto dell'amore e della passione per la ...
cache/resized/9b00fd2badaee5ffdd858886c80e0764.jpg
Il Ristorante “Al Cantinon” è stato un tempo adibito a cantina, ora completamente ristrutturata, nel pieno rispetto ...
cache/resized/7a546be3d79c408aeac1583a4785e99e.jpg
Bagno Onda Blu è una struttura balneare attrezzata e accogliente. La sua posizione strategica, la meravigliosa cornice ...
cache/resized/6ab932996f0e539c80c9d71b794a39c4.jpg
Il Bagno Calypso è dotato di strutture particolarmente curate che contribuiranno a lasciare un ricordo indimenticabile ...
cache/resized/716f1ea20b7542e2f75457bb96b81abd.jpg
Situato nel lungomare di Porto Garibaldi in Viale dei Mille, 28 il Ristorante “Sole”è da sempre un punto di riferimento ...
cache/resized/6039b6691f9b6ad0203783877a3937fa.jpg
...Seduti comodamente ai tavoli della barca terrazza della Comacina si può ammirare riflessa nelle acque la storica ...
cache/resized/c4261677da57a2f41ad6941459db4923.jpg
Avvolta da un'atmosfera rustica e familiare, la Vecchia Trattoria “Le Gresine” propone una cucina che rispecchia e ...
cache/resized/dff93ac0479e7b5195390b063aae2d2e.jpg
E’ il numero 39 che contraddistingua questo stabilimento balneare situato al Lido di Spina in Via Vene di Bellocchio, ...

spotcomacchio

Comacchio incontri
Comacchio.it  by
Comacchio Incontri
P.I.01654650389
Darsena

spotweb

Delta Input
  • Prev
L’unità di intenti siglata con la direzione di “Ravenna Festival”, rassegna culturale di altissimo spessore, giunta
Queste le regole di sottoscrizione che vi consentiranno di entrare a far parte del circuito web della Costa Emiliana,
Da anni con la sua famiglia si occupa di pesca e da qualche tempo di escursioni fluviali - naturalistiche alla
Motoscafo Alessio, con portata max di 19 passeggieri, è la nostra barca usata per le visite classiche del Delta del Po.
Dopo il grande successo dello scorso anno, torna la seconda edizione di COMACCHIO SUMMER FEST – dal tramonto ...
INAUGURAZIONE DELLA PRIMA MOSTRA PITTORICA DELLA STAGIONE ESTIVA 2015 NELLA ANTICA PESCHERIA SEICENTESCA.  
Lido di Pomposa (località Sagano) a partire dalle ore 21.30 Condurranno la serata i DJ di Radio 105. Chiara
Dal 10 al 28 Giugno a Ferrara presso il Centro Sportivo Frutteti in via del Salice nr. 15, 1° Torneo I-Play Città di
Comune di Comacchio
Emilia Romagna Ferrara Terra e Acqua Delta2000 Comacchio Turismo Associazione l'Alba Consorzio Lido degli Estensi Consorzio Lido delle Nazioni Associazione Spina Consorzio dei Lidi Pomposa e Scacchi Consorzio di Comacchio Cooperativa Stabilimenti Balneari Volano

Affari immobiliari

Template Settings

Color

For each color, the params below will give default values
Blue Brown Green Pink Violet
Layout Style
Select menu