Io sto con la Francia ... e con la Siria

Prendiamoci un caffè insieme.Guardo, osservo, leggo con attenzione il dramma che in questi giorni ha colpito la Francia e le tante vittime sacrificali che hanno avuto il solo torto di trovarsi nel posto giusto ma nel momento sbagliato.
Io sto con la Francia ... e con la Siria

GuerraEfferati omicidi che non avranno mai un perché per le famiglie coinvolte, per gli amici e per una città che a stento cerca di riprendersi i propri spazi.
La tv continua a documentare con immagini e testimonianze riguardanti l’accaduto, l’evolversi che ha generato ancora una volta tanti morti, tante inspiegabili sciagure. Tutti noi ormai conosciamo la dinamica adottata da questi “soldati” equipaggiati fino ai denti, nel commettere questa carneficina, conosciamo i luoghi, i tempi, le armi impiegate, i volti e anche le presunte motivazioni che armano tanto odio. Un comportamento inspiegabile per la maggior parte degli occidentali difficilmente in grado di mettere in discussione la propria vita per rispondere a un’ideale, a una missione Kamikaze nel centro di una città tra le più controllate al mondo, annullando in pochi secondi i valori di una vita.
Siamo tutti giustamente indignati, nessuno può spiegare come un essere umano in maniera così barbara possa decidere delle sorti di tante persone inermi, neppure la peggiore sceneggiatura hollywoodiana sarebbe in grado di rappresentare una tale sequenza senza impressionare negativamente le menti degli spettatori con questi comportamenti.

Guerra

A questo punto del mio racconto che anticipo sarà lungo ed elaborato consiglio di aggiungere una zolletta di zucchero ed iniziare a mescolare il caffè ancora caldo.

GuerraIo, da vorace ascoltatore di questa vicenda chiedo, come sia possibile conoscere tutto ciò che avviene e che avverrà (aimè) in occidente mentre nulla è dato sapere delle azioni compiute dai nostri “alleati”, o dalle cosiddette “forze della coalizione” e che un tempo ricordo, si imposero come portatori di democrazia in tanti punti caldi del pianeta. Quali sono le nostre ritorsioni nella culla di tanto odio.
Perché la stampa non fornisce i particolari dello scontro che interessa una parte del Medio Oriente e i cosiddetti paesi industrializzati, noi che dettiamo i tempi riguardanti il futuro, l’egemonia dei popoli, i consumi della terra e le strategie che regolano il genere umano.
Non esistono dati aggiornati che descrivono l’orrore generato in Siria dall’inizio del conflitto che porta la data del 15 Marzo 2011 anche se uno studio ritenuto attendibile (Osservatorio Siriano per i Diritti Umani - SOHR) documenta l’uccisione di 191.369 persone nel conflitto fine all’aprile del 2014. Di queste, il 9.3% sono donne (contro l’83.8% di uomini) e almeno 8.803 sono minori di 18 anni.
Un’immane tragedia generata dalla volontà di sgominare il famigerato ISIS, branchia di al-Qāʿida braccio armato scampato dalla guerra del Golfo del 2003, conflitto in cui tutte le forze internazionali erano impegnate nello scovare e distruggere le fantomatiche armi di distruzione di massa che per inciso non furono mai rinvenute in territorio iracheno.

Wikipedia scrive “Dopo diversi anni dal rovesciamento del regime di Saddam Hussein molti degli argomenti di chi si opponeva al conflitto si sono rivelati realistici e fondati, mentre i vantaggi ("ufficiali" o meno) propagandati da chi era favorevole non sono stati conseguiti..”
Una guerra che ancora riporta numeri impressionanti tra le fila irachene.

Guerra
Numero stimato di morti civili iracheni nella Guerra del Golfo del 1991: 35 mila.
Numero stimato di soldati iracheni in ritirata seppelliti vivi dai carri armati statunitensi nella guerra del 1991: 6 mila.
Numero stimato di iracheni civili morti previsto dal Pentagono nella guerra del 2003: 10 mila.
Numero stimato di iracheni civili morti nella guerra fino ad ora: 800.
Percentuale di bambini tra gli iracheni civili morti: 50%.

Ora direi di passare al primo sorso di caffè, tiepido al punto giusto, non prima di avere fatto roteare il cucchiaino all’interno della tazzina ancora calda.

GuerraNon vorrei essere frainteso, non sono qui ad elencare le vittime provocate dalle guerre per suscitare compassione o per stabilire una ragione sulla base dei numeri delle vittime cadute sul campo. Io parto dal presupposto che l’essere umano a prescindere dalla sua etnia, religione, colore e pensiero non possa essere ucciso deliberatamente in nessuna parte del pianeta. La guerra sta all’antitesi della ragione, la diplomazia pagata profumatamente in ogni parte del mondo dovrebbe avere questo come punto focale del proprio operato, evitare i conflitti, favorire la cooperazione e l’unione tra i popoli. Un bambino è sempre un bambino, un’evidenza ovvia che dovrebbe scuotere i cuori di tutte le famiglie nel mondo e invece pare che non sia così.
I morti in Francia hanno un peso nelle nostre coscienze diverso da quello generato dai morti causati da un missile (l’interdizione degli spazi aerei nella penisola del Sinai questo dimostra, altro che bomba !) che ha colpito ed abbattuto un aereo russo  piuttosto che migliaia di morti civili provenienti dal mondo arabo ?

Perché nei social network ci si indigna solo a metà. Da dove arrivano queste armi ? Perché non conosciamo questi particolari ? Perchè non si da voce a Gino Strada che da anni è impegnato con la propria azione umanitaria sotto l'effige di Emergency e che ribadisce che da questi controlli deve partire una seria risoluzione di questi problemi?

E ancora, sorseggiando l’ultimo goccio di caffè rimasto, chi ci racconta la gestione delle armi, senza le quali nessuna guerra sarebbe possibile.

profughi

Possibile che vengano impiegati centinaia di miliardi di dollari ogni anno, con un giro di affari difficilmente quantificabile senza pensare di risolvere la questione a monte.
Chi vende queste armi, quante ne produce, dove sono indirizzate, chi c’e’ dietro e che foraggia questo diabolico ISIS, uno squadrone della morte che impegna militarmente tante nazioni (compresa l’Italia) con un dispiego di mezzi e uomini così ingente tanto da rendere ridicola questa semplice tesi.
A proposito di squadroni della morte, teniamo conto che la povertà nel mondo alimenta il reclutamento di assassini pagati e assoldati proprio per questo scopo è inumano ma è così.
Mi sorge un dubbio e pensando a voce alta racconto.
In pochi anni abbiamo visto che le nazioni produttrici di petrolio più importanti del pianeta sono state coinvolte in conflitti internazionali. Badate bene di guerre in giro per il mondo ve ne sono tantissime ancora in atto, per l’esattezza 65 con 665 milizie in azione, ma solo quelle che poggiano su barili di petrolio meritano l’attenzione delle grandi superpotenze, un caso.
GuerraDopo le armi chimiche (Iraq) vi fu la tragedia dell’11 settembre del 2001 (Afganistan), poi la Libia nel 2011 per poi passare agli attentati di Parigi (Siria) mentre tanti altri episodi di matrice fondamentalista o presunta tale si sono susseguiti nel mondo. Ora la ritorsione verso la Siria, importantissimo snodo strategico per gli idrocarburi provenienti dal medio oriente e destinati all’Europa, oltre che spazio geograficamente importante per la Russia, essendo satellite geopolitico rilevante per gli equilibri militari da contrapporre alla famelica America di Barack Obama, premiato nel 2009 con il Nobel per la pace.

Non a caso la Russia è stata tra le prime a candidarsi alla corsa dei bombardamenti verso l’ISIS, ipotecando per questo un futuro peso politico dell’area (o mantenendo l’attuale) una volta epurata dai militari al servizio del fondamentalismo islamico.
E per queste ragioni che mai e poi mai io condividerò questo atteggiamento bellico. Non esistono guerre sante in corso, non vi è una contrapposizione di religioni, questo è solo il pretesto per collocare le proprie cisterne sopra i giacimenti di mezzo mondo prima di altri. L’ISIS è una grande bufala necessaria per fomentare l’odio verso questi paesi che nel frattempo muoiono sotto le bombe di una giustizia sommaria e fagocitata dai media rispettando un canovaccio che è parte di un messaggio ormai reso indelebile nelle nostre menti perché monotematico.

Avete mai fatto un controllo nella rete youtube per vedere come vengono sistematicamente bombardati edifici siriani ? Avete idea di che cosa voglia dire per le popolazioni inermi ritrovarsi sotto una santabarbara di bombe, missili, cannonate. Quanti bambini devono ancora morire per la sete di denaro di pochi emeriti imbecilli che vedono solo il guadagno e l’egemonia economica come unico obiettivo da perseguire.
Quando inizieremo ad indignarci con chi alimenta questo odio razziale costruito ad arte per rispondere all’unico Dio riconosciuto a livello planetario che risponde al semplice binomio “potere e denaro”.

Guerra


In Italia l’autostrada delle informazioni ci assilla con le gesta di omuncoli annidati ovunque nelle pieghe dei partiti, rei di aver lucrato contro il patrimonio pubblico accumulando denari e frodando lo stato e i suoi cittadini ma non ci informa adeguatamente su quella che potrebbe essere ormai la terza guerra mondiale senza esclusione di colpi. Ora la Francia è libera di bombardare la Siria perché divenuta bersaglio di questi fanatici, ma il colpire una città coinvolgendo tutti i loro abitanti è giusto ? Esistono essere umani di serie A e di serie B nel mondo ?

Guerra

Aggiungo e concludo per le persone che ringrazio e che in questo lungo cammino hanno voluto raccogliere questo sfogo.

Cosa avreste fatto voi, se colpevoli di vedere la vostra prima luce in paesi posizionati su immense distese di petrolio, ad un tratto colpiti da bombe piovute dal cielo, con milizie super accessoriate da moderni sistemi di guerra in contrasto con gli organi di sicurezza del vostro stato incapace di tutelarvi mettendo a rischio in questo contesto la vostra famiglia e i vostri cari ?
Come vi sareste comportati se per anni avreste dovuto pensare alla salvaguardia dei vostri bambini, senza un futuro, senza risposte per ciò che vi rende vostro malgrado protagonisti di una sciagura dai connotati biblici ?. Ecco le ragioni del grande esodo dai numeri ancora tutti da scrivere.

Vi sareste comportati come ogni padre di famiglia in queste condizioni, sareste fuggiti da tanto odio, da quelle bombe che sempre più sovente cambiano connotati di una città, di una nazione e che a obiettivo raggiunto saranno ripristinate e sapete da chi. Incredibile ma vero. Dagli stessi che le hanno generate. Donald Rumsfeld: segretario della difesa sotto George W. Bush. Rumsfeld e' socio fondatore del PNAC. E' tra gli uomini con le più forti conoscenze politiche in America, e pianificatore dell'invasione dell'Iraq. Ogni dettaglio sulla ricostruzione del dopoguerra deve essere discusso con Rumsfeld.
In pratica chi distrugge e fomenta una guerra sa che attribuirà i costi della stessa al paese conquistato e si occuperà aggiungendolo nel totale di spesa anche della relativa ricostruzione. Esplicativo l’articolo comparso qui http://www.disinformazione.it/vincitoriraq.htm .
Non ho la pretesa, concludendo questo articolato e forse inutile sermone che il lettore possa da queste indicazioni trarre le proprie convinzioni, anzi mi auspico che accada l’esatto contrario.

Guerra


La grande rete, ultimo baluardo per una pluralità dell’informazione (ammesso che resti operativa a lungo), possiede tutte la caratteristiche per gestire la nostra voglia di sapere. Non fidiamoci dei servizi giornalistici sommari, o dalle sciolinature patriottiche provenienti dai quotidiani (o da gran parte di essi) cerchiamo a nostra volta altre fonti, altre testimonianze che avvalorino qualsiasi pensiero, solo in questo modo la mente potrà gestire la ragione, che non necessariamente deve essere concorde con la mia.
AttentatoTermino col dire che le morti nel mondo che interessano persone inermi e vittime di questo odio diffuso per soli interessi economici mi indignano che siano francesi, che siano siriane o che siano italiane.


Io sto con la Francia, ma anche con la Siria e con tutti coloro che hanno dalla guerra perso i propri cari, i propri affetti, le proprie città. Forse solo Papa Francesco, un grande uomo, che sprigiona autorevolezza in ogni angolo della terra, dopo un percorso lungo e rischioso ancora in corso per la pulizia dalle sacre stanze di coloro che indossano ingiustamente abiti talari potrà smuovere le coscienze nel mondo e riportarci alla ragione, sperando che non sia troppo tardi.

I nemici dell’umanità non provengono dal Golfo provengono dal petrolio e da chi lo amministra incapaci di provare pietà davanti a un genocidio che ogni giorno annota nuove vittime.

 

Per questo non indignamoci solo a metà.

 

Sandro Pozzati

Informazioni aggiuntive

  • Categoria: Segnalati
  • Organizzazione: Conflitto in Siria
  • Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • Luogo: Comacchio
  • Via: Comacchio, Via Agatopisto 3
Ultima modifica il Martedì, 17 Novembre 2015 09:41
Start from: Get directions Show Street View
cache/resized/36a55c520958e78c180c84d1b972011a.jpg
La vita di Luigi Bellini ebbe origine modesta, i geni­eri furono Gaetano, pilota del porto di Magnavacca, e Teresa ...
cache/resized/5a3ad5d668b4cd5ed67e5d09f9ff3478.jpg
Alessandro Zappata (Comacchio, 16 dicembre 1860 – Ancona, 1º febbraio 1929) è stato un latinista italiano.Insegnò per ...
cache/resized/ad3055cb5e4a261bdb2b927961ac0bc5.jpg
Poeta attento e dolcissimo è senza dubbio uno dei migliori talenti artistici che Comacchio ci ha lasciato. A soli 29 ...
cache/resized/fc40457003374da1685dbdf9961fe975.jpg
Nel 2000 si iscrive all'Accademia della Canzone di Sanremo, ma non supera le selezioni quindi non viene ammesso nella ...
cache/resized/0b8f86e44c94a1f3fdc79f093864a7cd.jpg
Nato a Comacchio (Ferrara) il 23 maggio 1901, fucilato a Comacchio il 29 gennaio 1945, autista, Medaglia d'oro al valor ...
cache/resized/3a6cedeedc9ad201da9f229157c53307.jpg
Una vera e propria icona dello sport comacchieseEcco come la descrive con particolari e score wikipediaLaura Fogli ...
cache/resized/72f51bb6c3a5db0e85ed9e9409681a9a.jpg
Nella ricorrenza del 160° anniversario della nascita di Antonio Cavalieri Ducati, domenica 7 aprile p.v, alle ore ...
cache/resized/a9e592b00dfe3fa953436113ae45f898.jpg
Di antica e nobile famiglia comacchiese, a spese del Municipio di Comacchio studiò a Ferrara e Bologna. Professore di ...
Servizi
cache/resized/a8535bf4e97d3d76ed83e623af19ce17.jpg
PUNTI DI IMBARCO: porto canale di Porto Garibaldi.PERCORSI: dal porto Canale di Porto Garibaldi, lungo la costa sino alla Sacca di Goro, con sosta all’Isola dell’Amore (circa 45 minuti), proseguendo verso il Po della Donzella e la Sacca degli Scardovari. Possibilità di organizzare cerimonie, ...
cache/resized/3113920049997ac5fe76337b444c1b5b.jpg
Lo Studio Arveda si avvale delle più moderne tecnologie informatiche per garantire un servizio rapido ed efficiente che genera un conseguente abbassamento dei costi, con un inevitabile vantaggio per i clienti.   La nostra struttura informatica ci permette di avere anche rapporti ...
cache/resized/c97702c91a4a29550dc27b3ef1e7f2a0.jpg
Giochi & Sport è un'azienda storica nel panorama delle attrezzature ed abbigliamento sportivo della riviera Adriatica. Da sempre nella sede storica di viale Jugoslavia, 3, la famiglia Nati ed il suo staff, sono a vostra completa disposizione per offrire la competenza di sempre e il miglior ...
cache/resized/6e0dfaea33ecbef3b5801c01c0425587.jpg
“Estetic Fer Style nasce nel 1986, fondata da Beccari Stefano, come azienda specializzata nella lavorazione di ferro artistico e ferro battuto in tutto il territorio di Ferrara e provincia. Nello specifico, i prodotti comprendono: cancelli, recinzioni, inferriate, cancelli di ...
cache/resized/0893f381867ac2139b59b656debcbaa7.jpg
LA FERRAMENTA STELLA E' SPECIALIZZATA NELLA VENDITA DI CHIAVIChiavi tradizionali - Chiavi a maschio - Chiavi a pappagallo - Chiavi oleodinamiche - Chiavi a brugola - Chiavi per mobili - Chiavi in acciaio - Chiavi a cilindro - Chiavi esagonali - Chiavi a nastro ...IN NEGOZIO TROVERAI PRODOTTI DI ...
cache/resized/541b6362c41a5065327cb4881d0466dc.jpg
Artemisia è lieta di presentare la propria attività commerciale, completa e attrezzata nei servizi. Un po di storia ELIORAPID un nome un pò particolare deriva dall'unione di due parole "elio" per le copie in Eliografia e "Rapid" per la tempestività nella consegna. Questo metodo di copie viene ...
cache/resized/bf0b53356e90df7d651b842d26ea6858.jpg
Negozio storico del centro Comacchiese. Da due generazioni una vasta offerta di borse, valigie, guanti, ombrelli ed altri accessori per la persona a prezzi vantaggiosissimi. I locali recentemente ristrutturati esaltano colori e forme in un ambiente raffinato e alla moda. Visitate questo spazio ...
cache/resized/148e8f6c0c5f521e2337e5f1a9cad664.jpg
Cerchi un servizio di asilo giornaliero, casa vacanze o di educazione di base per il tuo cane vicino alla riviera?  A.S.D. Star Edition Camp ha pensato a te! Chiama il 3205304344, Niko e Nadine saranno lieti di accogliere i vs. pelosi nel pieno rispetto del benessere animale; PROVARE PER ...
consigliati
cache/resized/0d31ef4adeab12d631321d36863c058b.jpg
Le prime giornate di sole saranno prese d’assalto dai turisti amanti della tintarella, per questo motivo il mercatino va a completare nel migliore dei modi il momento di relax da trascorrere al mare, dove gran parte dei turisti nel periodo estivi si recano per tonificare il fisico, respirare ...
cache/resized/64b67259c87f762af49b344836676acc.jpg
Tutto è pronto per dare inizio a questa estate 2017. Stabilimenti balneari, attività che si occupano di soggiorno, negozi sono pronti per accogliere i turisti in arrivo. E sarà ancora estate per frequentare luoghi mondani, spettacoli di piazza, spiagge e ambienti festosi in compagnia di amici. ...
cache/resized/dff93ac0479e7b5195390b063aae2d2e.jpg
E’ il numero 39 che contraddistingua questo stabilimento balneare situato al Lido di Spina in Via Vene di Bellocchio, ...
cache/resized/6ab932996f0e539c80c9d71b794a39c4.jpg
Il Bagno Calypso è dotato di strutture particolarmente curate che contribuiranno a lasciare un ricordo indimenticabile ...
cache/resized/f08ac7af6130d84e80d735d0fd84005e.jpg
Avvolta da un'atmosfera rustica e familiare, la Vecchia Trattoria “Le Gresine” propone una cucina che rispecchia e ...
cache/resized/d87199f2b0b395c44ab1069a04c4a029.jpg
Nei pressi del Lago delle Nazioni una meta obbligata per chi vuol mangiare pesce di qualità  cotto dalle mani ...
cache/resized/716f1ea20b7542e2f75457bb96b81abd.jpg
Situato nel lungomare di Porto Garibaldi in Viale dei Mille, 28 il Ristorante “Sole”è da sempre un punto di riferimento ...
cache/resized/3c7b9a5d1741fa5af2cb321f7513c6b9.jpg
Una carta con scelta ampia, le specialità di pesce e di carne e, perchè no, una buona pizza, anche con pasta ...
cache/resized/e187559296af7e66a0b0a3c0e5adb6e8.jpg
Chiuso dal 7 al 15 Gennaio, nel mese di Novembre e tutti i Lunedì - Ad Agosto aperto tutti i giorni La Barcaccia è una ...
cache/resized/9b00fd2badaee5ffdd858886c80e0764.jpg
Il Ristorante “Al Cantinon” è stato un tempo adibito a cantina, ora completamente ristrutturata, nel pieno rispetto ...

spotcomacchio

Comacchio incontri
Comacchio.it  by
Comacchio Incontri
P.I.01654650389
Darsena

spotweb

Delta Input
  • Prev
L’unità di intenti siglata con la direzione di “Ravenna Festival”, rassegna culturale di altissimo spessore, giunta
Queste le regole di sottoscrizione che vi consentiranno di entrare a far parte del circuito web della Costa Emiliana,
Da anni con la sua famiglia si occupa di pesca e da qualche tempo di escursioni fluviali - naturalistiche alla
Motoscafo Alessio, con portata max di 19 passeggieri, è la nostra barca usata per le visite classiche del Delta del Po.
Dopo il grande successo dello scorso anno, torna la seconda edizione di COMACCHIO SUMMER FEST – dal tramonto ...
INAUGURAZIONE DELLA PRIMA MOSTRA PITTORICA DELLA STAGIONE ESTIVA 2015 NELLA ANTICA PESCHERIA SEICENTESCA.  
Lido di Pomposa (località Sagano) a partire dalle ore 21.30 Condurranno la serata i DJ di Radio 105. Chiara
Dal 10 al 28 Giugno a Ferrara presso il Centro Sportivo Frutteti in via del Salice nr. 15, 1° Torneo I-Play Città di
Comune di Comacchio
Emilia Romagna Ferrara Terra e Acqua Delta2000 Comacchio Turismo Associazione l'Alba Consorzio Lido degli Estensi Consorzio Lido delle Nazioni Associazione Spina Consorzio dei Lidi Pomposa e Scacchi Consorzio di Comacchio Cooperativa Stabilimenti Balneari Volano

Affari immobiliari

Stabilimenti balneari

  • Bagno Ristorante Bologna
    A Porto Garibaldi non si può evitare un assaggio di quei piatti che sono diventati ormai famosi nel mondo come l'anguilla ai ferri, o il…
    Leggi tutto...
  • Bagno Trocadero
    E’ il numero 39 che contraddistingua questo stabilimento balneare situato al Lido di Spina in Via Vene di Bellocchio, 21. Questo stabilimento balneare viene citato…
    Leggi tutto...
  • Bagno Calypso
    Il Bagno Calypso è dotato di strutture particolarmente curate che contribuiranno a lasciare un ricordo indimenticabile delle vostre vacanze al Lido degli Estensi. 
    Leggi tutto...
  • Bagno Virna
    Il Bagno Virna del Lido di Spina (n. 56) in Via Spiaggia dispone di 130 ombrelloni a disposizione della propria clientela. Il rinomato ristorante vanta…
    Leggi tutto...
  • Bagno Onda Blu
    Bagno Onda Blu è una struttura balneare attrezzata e accogliente. La sua posizione strategica, la meravigliosa cornice paesaggistica e i servizi offerti lo rendono uno…
    Leggi tutto...

Shop

Template Settings

Color

For each color, the params below will give default values
Blue Brown Green Pink Violet
Layout Style
Select menu