Delta

Buona Pasqua dal Fenicottero d'Oro

Buona Pasqua dal Fenicottero d

Il concorso canoro da appuntamento per il 26 aprile


Dopo il successo delle prime tre tappe eliminatorie (rispettivamente svoltesi a Migliarino, Goro e Comacchio), il Fenicottero d’Oro si ferma per il weekend di Pasqua dando così appuntamento a tutti per la quarta serata venerdì 26 aprile al Teatro Barattoni di Ostellato.

Ottimi sono i numeri ed i risultati fin qui conseguiti dall’evento, cha ha riempito in ogni ordine di posti sia il Teatro di Migliarino che il Rolando Ricci di Goro.
Non ha fatto il tutto esaurito, ottenendo comunque una buona partecipazione di pubblico, anche l’appuntamento del 12 aprile scorso a Palazzo Bellini di Comacchio ma ci sono previsioni di sold out (lo si evince dalla richiesta di biglietti in prevendita) per la prossima tappa ad Ostellato.

Arrivati a metà percorso del Festival del Delta, ci pareva sensato ed interessante scambiare quattro chiacchiere con i responsabili dell’organizzazione del concorso canoro più importante della provincia, giunto quest’anno alla sua terza edizione.

“Il Festival del Delta – ci confermano gli organizzatori dell’associazione di Musica Moderna Agua do Mar - ci ha sempre regalato grandi soddisfazioni (sia a livello di partecipazione di pubblico che a livello di qualità dei partecipanti) sin dalla prima edizione del 2017.
Quest’anno (almeno fino ad ora), possiamo affermare con piacere che stiamo superando ogni più rosea aspettativa. La partecipazione e l’interesse verso l’evento è aumentata in modo considerevole anche per l’arrivo e la partecipazione attiva di altri due Comuni (Mesola ed Ostellato) che vanno ad aggiungersi agli altri paesi già coinvolti nel progetto”.

L’evento canoro, che dallo scorso anno ha integrato nel Festival anche il “Delta Children’s Talent” (un concorso artistico che coinvolge con diverse forme d’arte i bambini in età compresa dai 5 ai 12 anni), sta raccogliendo infatti sempre più consensi da parte di pubblico, critica ed addetti ai lavori che ne riconoscono l’ottima ed impeccabile organizzazione.

“Quest’anno più che mai – continua il direttore del Festival - ci stiamo rendendo conto di aver messo in piedi qualcosa di importante per il territorio, abbinando l’utile al dilettevole. Lo spettacolo e lo svago sono ora al servizio di qualcosa di socialmente utile ed apprezzabile”.
Come nelle edizioni passate, il Festival del Delta donerà una parte dell’incasso ad una associazione che si occupa di aiutare chi è meno fortunato o ha più problemi di noi.

“Per questa edizione abbiamo deciso di sostenere, nel nostro piccolo, una Associazione che ha sede a Bosco Mesola ma che opera e porta il proprio prezioso aiuto in praticamente tutto il territorio deltizio. Si tratta della "ASP Più Felici", un gruppo di mamme volontarie che con tenacia e mille sacrifici si prodiga per rendere un pochino "Più Felici" i ragazzi con problematiche di vario genere.
Sarà un onore per noi contribuire ad aiutarli nella loro missione”, conclude il Presidente di Agua do Mar.

Il Festival del DeltaFenicottero d’Oro, come ricordato ad inizio articolo, dopo aver riposato le ali per il periodo di Pasqua ripartirà il 26 aprile ad Ostellato  con la quarta serata eliminatoria, per continuare poi con la quinta a Bosco Mesola ed arrivare alla finalissima dell’11 maggio al Teatro Arena di Codigoro con grandi ospiti a sorpresa, spettacoli di luci, laser show ed il famosissimo ballerino di “AmiciKledi.

Condividi su:

Altre notizie: